Archivo para la Categoría » Arredamenti moderni «

lunedì, marzo 18th, 2013 | Author:

Zalf:il progetto soluzione.

Zalf interpreta la nuova cultura dell’abitare con prodotti intelligenti e accessibili che arredano con facilità tutti gli ambienti della tua casa. Una progettualità versatile ed evoluta risolve ogni spazio con soluzioni personalizzate per soggiorni, camere e camerette, studi e librerie, guardaroba e zone di servizio. Puoi scegliere tra diversi sistemi modulari: le interpareti e i contenitori Monopoli, la boiserie super accessoriata Ohlrazio, le arma-diature Alterna. Compatibilità di dimensioni e colori ti danno la libertà di combinare tra loro sistemi e complementi coordinati: tavoli, sedie, poltrone, letti e divani. Nelle proposte Zalf design essenziale, funzionalità e comfort si integrano in un unico progetto: la soluzione.

sabato, marzo 16th, 2013 | Author:

La Casa dei Desideri.

Creatività e innovazione compositiva per la collezione con l’introduzione di accostamenti cromatici su pannelli Boiseries di diversa finitura (mormorino spatolato, “coccio pesto” ed essenza di noce nazionale con la variante “cherry wood”j, disponibile nella ricca gamma di colori presente in campionario. Elementi ed attrezzature a piacere per un progetto a misura di spazio e dì gusto: molto interessante anche la variante sospesa dal pavimento per il pieno risalto estetico sottolineato dagli appositi profili a cornice.

venerdì, agosto 03rd, 2012 | Author:

IN UN APPARTAMENTINO DI MONTAGNA si deve arredare l’ingresso comunicante con la cucina, a sua volta aperta sul soggiorno. Come creare un divisorio non ingombrante e al tempo stesso esteticamente piacevole?

No:
1 Se non è ben protetto da uno zerbino, il parquet è troppo delicato per l’ingresso di una casa di montagna.
2 La parete a tutt’altezza, realizzata per accostarvi la cucina, non è piacevole perché chiude troppo l’ingresso.
3 Il passaggio tra lo spigolo della cucina e il mobile guardaroba è troppo stretto.

Si:
1 A delimitare, anche visivamente, l’ingresso è una pavimentazione di facile pulizia come la ceramica. Una soluzione molto più resistente del parquet adottato nel resto della casa.
2 La parete a destra dell’ingresso viene attrezzata con un mobile-rastrelliera in cui riporre sci, scarponi ecc. Il pannello scorrevole O A delimitare, anche visivamente, l’ingresso è una pavimentazione di facile pulizia come la ceramica. Una soluzione molto più resistente del parquet adottato nel resto della casa.
3 La parete a destra dell’ingresso viene attrezzata con un mobile-rastrelliera in cui riporre sci, scarponi ecc. Il pannello scorrevole

lunedì, luglio 30th, 2012 | Author:

L’INGRESSO APERTO SUL SOGGIORNO ha un ovvio punto debole: la difficoltà di creare aree di privacy, soluzione? Una parete attrezzata, profonda circa un metro e in parte rivestita a specchio per dilatare otticamente lo spaz.

No:
1 Gli elementi tecnici (salvavita, quadri elettrici, citofono e centralina antifurto) rimangono a vista.
2 È inutile lasciare sguarnita una finestra che non offre attrattive né luce perché si affaccia su un cavedio.
3 Il divano ad angolo volta in parte le spalle a chi entra: una soluzione che può mettere a disagio chi è seduto.
4 Il divano due posti risulta superfluo. Inoltre è troppo vicino alla parete e non permette di aprire comodamente le ante della finestra.

Si:
1 Dietro la porta d’ingresso viene realizzato un mobile che include gli elementi tecnici e prosegue sopra la seconda porta e per tutta la lunghezza del soggiorno. In’ questa zona diventa una li-breria che ospita il televisore.
2 Un vano profondo circa un metro e rivestito a specchio accoglie il guardaroba e il ripostiglio. Sul lato verso la porta termina con una libreria che ha il fondale a specchio e mensole in cristallo. Decora la parete frontale una cornice che continua nel battiscopa.
3 La finestra viene mascherata da un tendaggio che «raddoppia» nello specchio.

domenica, luglio 29th, 2012 | Author:

A sinistra, il tavolo-console Rug&Rug di Poliform. Sopra, sono in parte rivestiti in cuoio i modelli Ernest e Pierre di Promemoria. A destra, il tavolo che diventa console Oxford di Imel.

sabato, luglio 28th, 2012 | Author:

Sopra, stile country per l’appendiabiti Tolà in legno chiaro di Minacciolo.

venerdì, luglio 27th, 2012 | Author:

Sopra, la console 3093 (cm 100x35x75 h) e lo specchio 3094 fanno parte dell’ampia serie di complementi Domus di F.lli Orsenigo che comprende tavoli, sedie e carrelli porta-tv.

giovedì, luglio 26th, 2012 | Author:

L’IDEA IN PIÙ.
È consigliabile che le porte che si aprono sugli ingressi e sui disimpegni siano coordinate, soprattutto quando sono numerose.
I mobili a profondità ridotta sono la soluzione ideale per gli ingressi. In questo modo non rubano troppo spazio e non diventano incombenti. È comunque importante che vengano attrezzati al loro interno con ripiani, scatole e cestelli portatutto.
Gli armadi profondi 60 cm andrebbero alloggiati in una nicchia e scelti con le ante scorrevoli oppure con l’apertura a libro.
Opera di Bontémpi (cm 130×27).
Sotto, Charlotte di Fiam.

mercoledì, luglio 18th, 2012 | Author:

PORTE: COME SCEGLIERE IL SENSO DI APERTURA.
• L’apertura a 180 gradi evita che l’anta lasciata aperta sia di intralcio al passaggio nel corridoio.
• L’anta della porta va aperta sul lato più vicino alla parete per non essere di intralcio.
• Salvo casi particolari, conviene che l’anta si apra verso le camere o il soggiorno piuttosto che verso il corridoio.
• Quanoc è piccolo, per esempio uno sgabuzzino, è conveniente aprire l’anta verso il corridoio per non ridurre drasticamente l’uso dello spazio interno.

Categoría: Arredamenti moderni  | Tags:  | Lascia un commento
martedì, luglio 17th, 2012 | Author:

COSA FARE QUANDO L’ANTA È MOLTO ALTA.
Se l’altezza della porta è molto superiore ai tradizionali 210-220 cm è consigliabile un pannello superiore in lej o in vetro che lascia filtrare la luce dai locali adiacenti, Una soluzione esteticamente molto valida è anche quelli] di far realizzare su misura una porta a tutt’altezza. Se invece la porta è di poco più alta del normale è me evitare il sopraluce e preferire un’anta «piena».

Categoría: Arredamenti moderni  | Tags:  | Lascia un commento