Archivo para la Categoría » Accessori per la casa «

domenica, luglio 28th, 2013 | Author:

Collezione in vetro blu

Pois Collezione in color pervinca: bicchieri goblet e bibita, brocca, bolo, coppetta, pinzimonio sottopiatti, fondina e vassoio ovale.

Categoría: Accessori per la casa  | Tags:  | Lascia un commento
venerdì, luglio 26th, 2013 | Author:

vasi vetro ottico blu

Malindi Vasi in due misure in vetro ottico blu.

BIANCO =SENSO DEL FUTURO, DESIDERIO DI NOVITÀ
BLU= ARMONIA, PROFONDITÀ DI SENTIMENTI, TRADIZIONE
GIALLO = OTTIMISMO, ENTUSIASMO, DESIDERI DI CAMBIAMENTO
ROSSO = SUCCESSO, FORZA VITALE, IOMPORTANZA DEL PRESENTE
VERDE = QUIETE, COSTANZA, DESIDERIO DI STABILITÀ
VIOLA = INTUITO, DESIDERIO DI MAGIA E DI REALIZZARE IL SOGNO

mercoledì, luglio 24th, 2013 | Author:

vasi vetro trasparente

Ireos.
Vasi in quattro misure in vetro trasparente con taglio obliquo. Disponibile cono in vetro in quattro colon: giallo, arancio, verde naturale e pervinca.

lunedì, luglio 22nd, 2013 | Author:

Vaso biancolatte

A fianco: caleidos Vaso biancolatte, tagliato obliquo, in vetra incamiciato verde, arancio, giallo o azzurro

lunedì, giugno 03rd, 2013 | Author:

Rosso verde giallo blu nero bianco marrone verde viola arancione turchese grigio. . . . Un elenco di colori sono là tutti in fila. dodicimila colori . Forse non è possibile distinguerli ma esistono.

Colore & emozione:
Come le persone che le abitano, gli oggetti e i mobili di una casa debbono, pur nella loro individualità, star bene insieme, farsi compagnia.
Devono avere qualcosa in comune, un legame, un filo sottile a volte quasi impercettibile, capace però di collegare cose diverse .
Il colore è senz’altro uno dei legami, uno degli impercettibili fili che permette di accostare spregiudicatamente oggetti innovativi e brandelli di memoria, di mescolare spigolose forme ardite con la freschezza e la rotondità di un fiore.
Il colore è energia, è luce, ci attrae e ci respinge e, come la musica, ha significati universali che generano emozioni e stati d’animo.

Sopra: SINGOLO Vasetti monofiore in vetro satinato nei colorì giallo eco, verde naturale e pervinca.

domenica, giugno 02nd, 2013 | Author:

Quando invito gli amici a cena, i dessert, che hanno più successo sono sempre quelli a base di frutta. Hai una ricetta un po ‘speciale da passarmi?

«Quándo un giorno da un malchiuso portone tra gli alberi di una corle ci si mostrano gialli i limoni», scriveva Eugenio Móntale nella sua poesía «I limoni». Fianco Marcoáldi, poeta contemporáneo di successo il suo ultimo volume, «Amore non amore», pubblicato da Bonipiani, ha giá venduto 10.000 copie, un vero record per un libro di poesie) predilige invece le Tragóle. Non sulla pagina, nía a lavóla: le passa rápidamente in un pentolino con un podi zucchero e liquore, e (piando sonó calde e un po’ caramellate, le serve con il gelato di crema. Pin che una ricetta. un´invenzione poetica.

giovedì, maggio 30th, 2013 | Author:

AMICHE CREATIVE.

Tra pittura e ricamo Due grandi passioni, il ricamo e la pittura. Che Stefania Melani Carignani ha saputo fondere insieme. Lettrice di «Bra-vaidee», Stefania ci ha mandato alcune foto delle sue opere: a noi è piaciuto soprattutto «Il paradiso terrestre», nella foto. Come lo ha realizzato? «Per la base scelgo sempre una tela di lino», spiega. «Prima traccio il disegno, a mano lìbera, con una matita per stoffe. Poi decido quali parti ricamare. Nello stesso lavoro mescolo tanti tipi di punto diversi: per esempio, per le foglie rende molte 1 eru il punto raso mentre se si vuole ottenere una profondità particolare è perfetto il punto catenella. Ma utilizzo anche il punto margherita, il punto erba e il punto rumeno.

Per ultime lascio le parti che dipingo, con i colori per tessuto. Una volta finita, la mia creazione può diventare un quadro o un cuscino». Nata a Pistoia, dove il ricamo è una tradizione e un’arte («ho imparato da piccola, guardando mia madre», racconta Stefania), la nostra lettrice, 46 anni, vive oggi a Marina di Pietrasanta, in Versilia. Per le sue opere prende sempre l’ispirazione dalla natura. «L’idea del “Paradiso terrestre” è nata da un albero di mele visto in campagna», spiega. «Tutto il resto è venuto dai ricordi di una fiaba che raccontavo a mio figlio quando era bambino.»

martedì, maggio 28th, 2013 | Author:

Erbari d’arredamento.
Durante le passeggiate in campagna mi diverto a raccogliere fiori e foglie dalle forme particolari, ma poi a casa questi piccoli
capolavori della natura hanno una vita così breve…

Potresti prendere esempio da Ada e Alfonso Stella, che nella loro casa di San Gerolamo, vicino a Biella, hanno dato libero sfogo al loro amore
per la natura (il padre di Alfonso era il naturalista Massimo Sella) diventando esperti realizzatori di splendidi erbari. Preparare un erbario richiede un po’ di pazienza e di precisione. Ma i risultati sono di una grazia straordinaria: fiori e foglie, una volta incorniciati, si trasformano in raffinati dettagli d’arredo per la casa di campagna o di città. Bastano una piccola pressa, un pennellino per incollare le foglie essiccate (per l’essiccazione occorrono da tre giorni a una settimana) su cartoncini color avorio, un po’ di gusto della composizione, e l’erbario è pronto.

domenica, maggio 26th, 2013 | Author:

Una torta firmata Flaubert.

In giugno mi sposo. Ho già scelto il menu del ricevimento. Ma non riesco a decidere per la torta. Hai un’idea per me?

Se vuoi sfidare la tra-adizione della torta nuziale di glassa bianca, puoi ispirarti al dolce descritto dallo scrittore Gustave Flaubert nel suo libro Madame Bovary per il matrimonio della protagonista: «Alla base c’era un quadrato di cartone blu raffigurante un tempio con i portici, colonnati e statuette di stucco in nicchie tempestate di stelle di carta dorata; al secondo ripiano, invece, si ergeva un torrione di pasta di savoiardi circondato da piccole fortificazioni di angelica, mandorle, uva e sull’ultima piattaforma, infine, formata da una prateria verde con rocce, laghi di marmella ta e barchette di gusci di nocciole, si vedeva
un Amorino che s dondolava su di un’altalena di cioccolata». Puoi chiedere a un pasticciere se è disposto a seguire queste istruzioni, o almeno a preparare una copia semplificata del dolce. Auguri!

venerdì, maggio 24th, 2013 | Author:

Casa di bambola.
Mi piacerebbe collezio ima .serie di oggetti divertenti che cambino un po’faccia alla casa.

Perché non proci con i mobili in miniatura, delle bambole o dei bambini? Bellissimi, danno un tocco fiabesco alla casa.
L’idea è dell’architetta d’interni A lessandra Rapattoni. Piccola e minuta, con una vera casa di bambola arrampicata .sui tetti di palazzo Colonna a Roma, Alessandra ha «sfruttato» la sua passione per personalizzare Varredamento. «Ho comperato molte poltroncine e divanetti ai mercatini di Parigi», spiega. «Ma cercando con pazienza, se ne trovano anche in Italia».