mercoledì, aprile 11th, 2012 | Author:

Spiritosa o tecnologica? Snodata o «pulp»? A voi la scelta, : Estela di 0 Luce (h cm 65, design Fernando e Humberto Campana), con paralume in materiale plastico. Resina colata per la mano Kara, di Kundalini (h cm 35, design Luigi Serafini), vari i colori. Stelo flessibile per Vitral Notturna di Oceano Oltreluce. Con disegno di Fornasetti è L’Occhiolino di Antonangeli.
Vero classico la bilanciatissima Tizio di Artemide (design Richard Sapper), due intensità. Libro fine ‘800 della collana The Naturalist’s Library, in vendita da Libreria Malavasi.

Categoría: Lampadari design
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in