sabato, luglio 09th, 2011 | Author:

Spazio flessibile con il paravento.
Amiamo la buona tavola e l’atmosfera conviviale, e vorremmo realizzare un’ampia cucina-pranzo aperta sul soggiorno. Ma con la possibilità di schermare la zona cottura rispetto al pranzo. Ci serve un tavolo che possa ospitare fino a 10 persone.

• La flessibilità caratterizza la cucina-pranzo che vi propongo, illustrata in due situazioni d’uso: quando è arredata per un pranzo informale in famiglia (soluzione I ) e quando viene approntata una cena per tanti commensali (soluzione 2).
• Il trucco? Un paravento che si sposta facilmente e riduce uno spazio a vantaggio dell’altro e viceversa, a seconda delle esigenze. Quello proposto è di cartone ondulato: arrotolabile, leggero e capace di assumere le configurazioni più diverse.
• Soluzione I : il tavolo ampliabile è al centro della grande cucina. Oltre il paravento, un tavolo-studio fa da raccordo con il soggiorno.
• Soluzione 2: ecco sistemati ben dieci commensali grazie al grande tavolo ottenuto accostando quello del-a cucina (con il piano raddoppiato) e quello dell’angolo studio.
• Fondamentali le dimensioni dei tavoli. L’altezza deve essere identica per evitare spiacevoli dislivelli e la lunghezza del piano scrittoio dev’essere uguale al lato raddoppiato del tavolo cucina (vedi disegno soluzione 2). Dati i vincoli, è molto probabile che almeno uno dei due pezzi vada fatto fare su misura. Non importa che i supporti siano identici: una lunga tovaglia servirà a coprire le differenze costruttive. Sedie diverse l’una dall’altra daranno carattere all’insieme.
• La vista sul terrazzo è godibile, in entrambe le disposizioni, sia dalla cucina sia dallo studio-pranzo.
• Per la tv in cucina prevedete una presa a pavimento, di quelle da esterno, a tenuta stagna. L’apparecchio andrà collocato in un’ansa del paravento (vedi soluzione I) e spostato temporaneamente quando ci sono ospiti a cena (vedi soluzione 2).

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in