martedì, aprile 05th, 2011 | Author:

Salone dei giovani.
Più spazio a nuovi progetti e imprese emergenti: nel padiglione-satellite aperto al pubblico. Tante aziende estere. E, come sempre, il design in festa per le vie di Milano.
O litre 2.000 aziende, su un’area espositiva di circa 300.000 mq. Ecco le cifre della mostra mobiliera più grande del mondo, organizzata a Milano dal Co-smit. Tra il 16 e il 21 aprile il design italiano e straniero avrà infatti la sua vetrina privilegiata in Fiera, con il Salone internazionale del mobile, il Salone del complemento d’arredo e la biennale Euroluce (quest’ultima si terrà nei nuovi padiglioni del Portello). Tra le novità, la sempre maggior internazionalità
del Salone (gli espositori esteri crescono in questa edizione del 70 per cento: nei padiglioni ci saranno collettive di aziende tedesche, inglesi e spagnole) e l’istituzione di un nuovo padiglione-satellite aperto al pubblico (il n. 9), che rappresenta l’avanguardia del design: qui verrà dato spazio alle idee dei giovani progettisti, architetti ed editori. E qui si terranno anche le mostre retrospettive (promosse da Assarredo e Assoluce), dedicate quest’anno all’illuminazione, alla qualità del dormire e al mobile imbottito.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in